La paradossale storia della guerra più lunga mai combattuta

Tempo di lettura: 5 minuti Esattamente a queste coordinate 49°56′10″N 6°19′22″W si può trovare un piccolo arcipelago che a primo impatto non ha nulla di così speciale: in realtà le Isole Scilly non sono solo un paradiso sito a cavallo tra il Canale della Manica e l’Oceano Atlantico, ma hanno anche un assurdo interesse storico.

Continua a leggere

Dunkirk: cosa c’è di vero?

Tempo di lettura: 2 minuti Immaginate di entrare in una sala cinematografica e mettervi seduti sulle comode poltrone del cinema. Le luci si spengono, la pubblicità è finita e il chiacchiericcio delle persone termina. Comincia il film e vi ritrovate lì, a Dunkerque, in Francia, il 27 maggio del 1940.

Continua a leggere

La guerra più breve del mondo: trentotto minuti di apocalisse

Tempo di lettura: 3 minuti Se vi dicessimo che al mondo è esistita una guerra durata soltanto trentotto minuti, ci credereste? Vi guardereste intorno increduli, e stentereste a rispondere affermativamente. Avreste ragione nel temere d’essere ingannati data l’assurdità della notizia. Eppure, siamo pronti a lasciarvi a bocca aperta, perché è esistita una guerra tanto breve da durare la bellezza di trentotto minuti, e se sulle prime la cosa produce un ilare immaginario  rasentante il grottesco, all’atto di una ricerca approfondita, si va con l’introdursi nell’oscuro labirinto del sopruso lasciandoci orfani di ironia. Ma entriamo nel vivo! La guerra in questione è quella tra la Gran Bretagna e la piccola isola di Zanzibar.

Continua a leggere
Transilvania: una terra contesa

Transilvania: una terra contesa

Tempo di lettura: 4 minuti Nell’immaginario comune la Transilvania rievoca la leggenda del conte Dracula, atmosfere spettrali e storie di vampiri sanguinari. Ma pochi sanno che la […]

Continua a leggere

Verità e misfatti sulla guerra d’Etiopia

Tempo di lettura: 10 minuti 9 maggio 1936: Mussolini, dall’ormai celebre balcone di palazzo Venezia, annuncia la fine della guerra italo-etiopica e proclama la nascita dell’Impero, al capo del quale viene  posto il re Vittorio Emanuele III – che, non dimentichiamolo, disapprovò a suo tempo l’idea di una simile impresa militare[1], senza fare però nulla per distogliere Mussolini dai suoi intenti. Non intendo in questo articolo affrontare nei particolari lo svolgimento della guerra in sé, in quanto risulterebbe dispersivo e di scarsa utilità in quanto si tratta di informazioni facilmente reperibili con un buon grado di affidabilità; mi concentrerò su aspetti più particolari e dibattuti sperando di potere chiarire alcune questioni.

Continua a leggere